Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
 

Previdenza, assistenza

Assicurazione e lavoro

Circolari, Messaggi, articoli e Normativa



Riders: Logistica, trasporto merci e spedizione

Postato in Previdenza, assistenza, Assicurazione e Lavoro.

Le parti sociali hanno siglato un verbale di accordo per disciplinare il lavoro dei Riders.

Riportiamo il testo dell'accordo del 18/07/2018.

In data 18 luglio 2018 tra AITE, AITI, ASSOESPRESSI, ASSOLOGISTICA, FEDESPEDI, FEDIT, FISI, TRASPORTOUNITO FIAP, assistite da CONFETRA, ANITA, FAI, ASSOTIR, FEDERTRASLOCHI, FEDERLOGISTICA, FIAP, UNITAI, assistite da CONFTRASPORTO, CNA-FITA, CONFARTIGIANATO TRASPORTI, SNA-CASARTIGIANI, CLAAI, FILT-CGIL, FIT-CISL E UILTRASPORTI è stato sottoscritto il verbale di accordo in attuazione di quello di rinnovo del 3 dicembre 2017 del CCNL logistica, trasporto merci e spedizione.

Livelli di inquadramento. Ai lavoratori rientranti nell’area professionale C del CCNL in commento, viene assegnato il parametro retributivo:

  • I: che corrisponde al parametro 110 per i primi sei mesi, e poi al parametro 116 per il personale viaggiante che utilizza cicli;
  • L: che corrisponde al parametro 110 per i primi sei mesi, al parametro 116 per i successivi 9 mesi e poi al parametro 119 per il personale viaggiante che utilizza ciclomotori e motocicli.

Orario di lavoro per il personale viaggiante. L’orario di lavoro del personale viaggiante inquadrato ai livelli I ed L è di 39 ore settimanali, in quanto il loro tempo di lavoro effettivo non coincide con i tempi di presenza a disposizione dovuti all’organizzazione dei trasporti. L’orario di lavoro è distribuito per un massimo di sei giorni alla settimana ed è conguagliabile nell’arco di quattro settimane. La durata media comunque non può essere superiore a 48 ore. Inoltre la prestazione lavorativa giornaliera ordinaria può essere articolata con un minimo di 2 ore ed un massimo di 8 ore (10 ore per il personale adibito ad attività di magazzino).

Tipologie contrattuali. Le Parti con l’accordo in commento prevedono che la prestazione a tempo parziale non può essere inferiore alle 10 ore settimanali e la prestazione minima giornaliera deve essere di 2 ore. È possibile inoltre stipulare clausole elastiche e flessibili che permettono una variazione in aumento della durata della prestazione lavorativa; tale variazione necessita di un preavviso di almeno 11 ore.

Per quanto riguarda l’apprendistato professionalizzante invece, con l’accordo in analisi, le Parti sottolineano che la sua durata massima è di 3 anni.

Contrattazione di secondo livello. Le Parti stipulanti e competenti a livello territoriale si incontreranno per definire accordi per creare un’organizzazione del lavoro in linea con le esigenze aziendali.

Dove Operiamo

  • Toscana
  • Lazio
  • Emilia Romagna
  • Veneto
  • Liguria
  • Piemonte
  • Lombardia
  • Calabria

Partnership

  • Dare Futuro
  • Susini Sandro

I nostri uffici

  • Via Pistoiese, 387/G - 50145 - Firenze (IT)
    P.I. 05891390485 - iscrizione REA n° FI 583790
  • (39) 055 4220806
  • fax (39) 055 4361126