Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
 

Previdenza, assistenza

Assicurazione e lavoro

Circolari, Messaggi, articoli e Normativa



Lavoro domestico: per colf, badanti e baby sitter, aumenta lo stipendio minimo

Postato in Previdenza, assistenza, Assicurazione e Lavoro.

Crescono, seppur di poco rispetto al 2017, i minimi retributivi da corrispondere quest’anno a colf e badanti.
I valori, infatti, sono stati adeguati alla variazione dell’indice Istat di riferimento (+0,8%) e ciò ha determinato un incremento del tasso di variazione pari allo 0,64 per cento.
Fidaldo (la federazione nazionale dei datori di lavoro domestico, assieme alle associazioni che la compongono e cioè Assindatcolf, Nuova collaborazione, Adld e Adlc) ricorda che l’aumento riguarda solo coloro che retribuiscono il proprio collaboratore in base alle tariffe sindacali, mentre per i datori di lavoro domestico che corrispondono importi più elevati per la presenza di un superminimo assorbibile, la retribuzione non varierà.
I nuovi importi sono stati fissati il 17 gennaio dalla competente commissione riunita presso il Ministero del Lavoro, ma si applicano dal 1° gennaio 2018.
Lavoro domestico
Accordo di Rinnovo 17.1.2018


Accordo

Costituzione delle parti

Il 17 gennaio 2018  presso il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali si è riunita la Commissione Nazionale prevista dall'art. 44 C.C.N.L. "Lavoro Domestico" (stipulato in data 16.7.2013), per determinare i nuovi minimi retributivi derivanti dalla variazione del costo della vita (art. 37 C.C.N.L.).

Sono presenti:

FIDALDO;
DOMINA;
FEDERCOLF;
FILCALMS CGIL;
FISASCAT CISL;
UILTuCS

La Commissione ha aggiornato, con decorrenza 1° gennaio 2018, le tabelle A, B, C, D, E, F e G, comprensive dei valori convenzionali di vitto e alloggio sulla base degli aumenti contrattuali e per effetto dell’indice Istat (0,8%), secondo quanto previsto dall'art. 37 del C.C.N.L. del Lavoro Domestico del 16.7.2013 ed in considerazione dei chiarimenti a verbale allegati al C.C.N.L. stesso.

Viene, pertanto, allegato il prospetto dei minimi retributivi contrattuali aggiornati, quale parte integrante del presente accordo.

 


Tabella minimi retributivi dal 1 gennaio 2018


Livelli

Tabella A

Tabella B

Tabella C

Tabella D

Lavoratori conviventi

Lavoratori di cui art. 15 2° c.

Non conviventi

Assistenza notturna

Valori mensili

Indennità

Valori mensili

Valori orari

Valori mensili

autosufficienti

non autosufficienti

Liv. Unico

 

 

 

 

 

 

A

629,15

 

 

4,57

 

 

AS

743,55

 

 

5,39

 

 

B

800,74

 

571,96

5,72

 

 

BS

857,94

 

600,56

6,06

986,62

 

C

915,15

 

663,46

6,40

 

 

CS

972,33

 

 

6,74

 

1.118,18

D

1.143,91

169,15

 

7,78

 

 

DS

1.201,11

169,15

 

8,12

 

1.381,30

 

  

 

Livelli

Tabella E

Tabella F

Tabella G

Presenza notturna

Indennità  
(valori giornalieri)

Totale indennità vitto e alloggio

Assistenza a persone non autosufficienti, con prestazioni limitate alla copertura dei giorni di riposo dei lavoratori titolari
 (valori orari)

Valori mensili

Pranzo e/o cena

Cena

Alloggio

 

 

 

 

 

 

Liv. Unico

660,61

 

 

 

 

 

A

 

 

 

 

 

 

AS

 

 

 

 

 

 

B

 

 

 

 

 

 

BS

 

1,93

1,93

1,67

5,53

 

C

 

 

 

 

 

 

CS

 

 

 

 

 

7,26

D

 

 

 

 

 

 

DS

 

 

 

 

 

8,75

 

indice ISTAT (%) = 0,8%

 

Dove Operiamo

  • Toscana
  • Lazio
  • Emilia Romagna
  • Veneto
  • Liguria
  • Piemonte
  • Lombardia
  • Calabria

Partnership

  • Dare Futuro
  • Susini Sandro

I nostri uffici

  • Via Pistoiese, 387/G - 50145 - Firenze (IT)
    P.I. 05891390485 - iscrizione REA n° FI 583790
  • (39) 055 4220806
  • fax (39) 055 4361126