Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

Approfondimenti

Articoli di approfondimento



Articolo: La nuova disciplina delle mansioni dopo la modifica dell’art. 2103 c.c.

Postato in Approfondimenti.

Fino ad oggi, parlare di mutamento delle mansioni nell’ambito dell’impresa e’ stato, sovente, foriero di problemi, attesa la forte rigidità rappresentata dall’art. 2103 c.c. che, secondo alcune interpretazioni giurisprudenziali, non consentiva neanche forme di flessibilità concordate con le organizzazioni sindacali sulla base del principio della “job rotation”.

L’audizione del lavoratore dopo la contestazione disciplinare

Postato in Approfondimenti.

Prima di entrare nel merito della questione che riguarda, da vicino, anche il licenziamento disciplinare dei lavoratori assunti dopo il 6 marzo 2015, data di entrata in vigore del D.L.vo n. 23/2015, ricordo ciò che affermano i commi 2 e 3 dell’art. 7: “Il datore di lavoro non può adottare alcun provvedimento disciplinare nei confronti del lavoratore senza avergli preventivamente contestato l’addebito e senza averlo sentito a sua difesa.

Licenziamento e permessi della legge 104/92

Postato in Approfondimenti.

La Corte di appello dell'Aquila, in riforma della sentenza di primo grado del Tribunale di Lanciano, rigettava la domanda proposta da un lavoratore nei confronti del proprio datore di lavoro avente ad oggetto l'impugnativa del licenziamento intimatogli per avere, durante la fruizione del permesso per assistere la madre gravemente disabile, partecipato ad una serata danzante.

Articolo: La prescrizione dei crediti retributivi per gli assunti con contratto a tutele crescenti

Postato in Approfondimenti.

 Un aspetto, strettamente correlato ai contenuti del D.L.vo n. 23/2015 ma poco “attenzionato” nei primi commenti degli operatori, è quello della prescrizione dei crediti retributivi dei lavoratori.

Prima di entrare nel merito delle questioni credo che sia opportuno fare una breve ricognizione dell’istituto, quale si è venuto sviluppando e consolidando, nel corso degli anni, nel solco tracciato dalle sentenze della Corte Costituzionale e della Cassazione.

Dove Operiamo

  • Toscana
  • Lazio
  • Emilia Romagna
  • Veneto
  • Liguria
  • Piemonte
  • Lombardia
  • Calabria

Partnership

  • Dare Futuro
  • Susini Sandro

I nostri uffici

  • Via Pistoiese, 387/G - 50145 - Firenze (IT)
    P.I. 05891390485 - iscrizione REA n° FI 583790
  • (39) 055 4220806
  • fax (39) 055 4361126