Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
 

Job Consulting

centro elaborazione dati

La certezza e la qualità dei servizi complementari alla consulenza del lavoro per la gestione delle buste paga


Job Consulting soc. coop. è una società di servizi di gestione e amministrazione del personale che si rivolge a studi professionali o aziende di piccole, medie e grandi dimensioni di ogni settore produttivo che intendano esternalizzare l’attività di elaborazione paghe.

Cassazione: licenziamento ed interpretazione dell’articolo 18

Postato in Giurisprudenza.

Con sentenza n. 23669 del 6 novembre 2014, la Cassazione, intervenendo su un ricorso relativo ad un licenziamento adottato da una azienda del credito, ha affermato alcuni principi interpretativi relativi alla nuova dizione dell’art. 18, comma 4, della legge n.300/1970 alla luce delle novità introdotte dalla legge n. 92/2012 che si riferisce alle ipotesi di licenziamento per giusta causa o per giustificato motivo soggettivo.

Lavoro intermittente – settori turismo, pubblici esercizi e spettacolo

Postato in Previdenza, assistenza, Assicurazione e Lavoro.

La Direzione Generale per l’Attività Ispettiva del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, con interpello n. 26 del 7 novembre 2014 pdf_icon, ha risposto ad un quesito del Consiglio Nazionale dell’Ordine dei Consulenti del Lavoro, in merito alla corretta interpretazione dell’art. art. 34, comma 2 bis, D.Lgs. n. 276/2003, concernente il limite delle 400 giornate di effettivo lavoro nell’arco di 3 anni solari fissato per l’utilizzo di prestazioni di lavoro intermittente.

Dimissioni della lavoratrice madre-lavoratore padre (preavviso)

Postato in Previdenza, assistenza, Assicurazione e Lavoro.

La Direzione Generale per l’Attività Ispettiva del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, con interpello n. 28 del 7 novembre 2014 pdf_icon, ha risposto ad un quesito di ARIS (Associazione Religiosa Istituti Socio-sanitari), in merito alla corretta interpretazione dell’art. 55, comma 5, D.Lgs. n. 151/2001, concernente la possibilità della lavoratrice madre o del lavoratore padre di presentare le dimissioni senza l’osservanza del preavviso sancito dall’art. 2118 c.c.

Assegnazione di veicoli aziendali

Postato in Approfondimenti.

A pochi giorni dall'entrata in vigore delle nuove disposizioni riguardanti le modifiche apportate al codice della strada, il Ministero dei trasporti interviene con una nuova circolare a parziale modifica di quella emanata a luglio.
In merito all'obbligo di comunicare alla Motorizzazione, entro trenta giorni, il nominativo del fruitore effettivo del veicolo, se diverso dal proprietario dello stesso, viene ora precisato che gli utilizzatori di autoveicoli concessi dalle aziende ad uso promiscuo sono esentati dall'obbligo di comunicazione

Licenziamento individuale e obbligo di repechage

Postato in Giurisprudenza.

Il Tribunale di Roma, con ordinanza del 27 ottobre 2014, ha affermato che l’obbligo di repechage , in caso di licenziamento per giustificato motivo oggettivo (soppressione della postazione lavorativa a seguito di esternalizzazione), viene meno a fronte di una assunzione a tempo determinato operata un mese prima del licenziamento. ...

Legge comunitaria 2014:le novità per il lavoro

Postato in Previdenza, assistenza, Assicurazione e Lavoro.

Ogni anno il nostro Parlamento è “costretto” ad intervenire su materie di diverso contenuto per ovviare a sentenze di condanna della Corte Europea di Giustizia che, se non ottemperate, portano a pesanti procedure di infrazione con forti riflessi pecuniari: per l’anno in corso ciò è avvenuto con la legge, approvata in via definitiva, il 21 ottobre u.s. e che, al momento in cui scrivo questa riflessione, è in attesa di pubblicazione in Gazzetta Ufficiale.

SCADENZIARIO CONTRATTUALE CEMENTO E CALCE

Postato in Scadenzario contrattuale.

Scadenzario contrattuale del mese di novembre: Cemento, calce (Piccola industria) Confimi

Riportiamo di seguito le scadenze di natura contrattuale e gli adempimenti relativi al periodo dal 1° al 30 novembre 2014 per i lavoratori del settore Cemento, calce (Piccola industria) Confimi

Altri articoli...

Dove Operiamo

  • Toscana
  • Lazio
  • Emilia Romagna
  • Veneto
  • Liguria
  • Piemonte
  • Lombardia
  • Calabria

Partnership

  • Dare Futuro
  • Susini Sandro

I nostri uffici

  • Via Pistoiese, 387/G - 50145 - Firenze (IT)
    P.I. 05891390485 - iscrizione REA n° FI 583790
  • (39) 055 4220806
  • fax (39) 055 4361126