Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
 

Job Consulting

centro elaborazione dati

La certezza e la qualità dei servizi complementari alla consulenza del lavoro per la gestione delle buste paga


Job Consulting soc. coop. è una società di servizi di gestione e amministrazione del personale che si rivolge a studi professionali o aziende di piccole, medie e grandi dimensioni di ogni settore produttivo che intendano esternalizzare l’attività di elaborazione paghe.

Appalto e crediti retributivi dei lavoratori: non è più possibile escludere la responsabilità solidale

Postato in Previdenza, assistenza, Assicurazione e Lavoro.

Con la risposta ad interpello n. 5 del 13 settembre 2018, il Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali affronta la questione dell’intervenuta abrogazione della possibilità di derogare al principio della solidarietà del committente - per i crediti retributivi vantati dal lavoratore impiegato nell’appalto - in caso di istituzione di metodi e procedure per il controllo e la verifica della regolarità complessiva degli appalti,  individuate mediante specifiche clausole della contrattazione collettiva nazionale.
 

Ministero del Lavoro - Nota 13.9.2018, n. 5

Cassazione: proroga contratto a termine per sostituzione lavoratrice in maternità

Postato in Giurisprudenza.

Con sentenza n. 19860 del 26 luglio 2018, la Corte di Cassazione ha affermato la piena legittimità della proroga di un contratto a termine stipulato per la sostituzione di una lavoratrice in maternità se, al rientro, la stessa procede ad usufruire di un periodo feriale. Ovviamente, la proroga stessa dovrà contenere, quale causale, quella della sostituzione per ferie e non per maternità. (fonte cassazione)

Decreto Dignità: Cosa Cambia?

Postato in Previdenza, assistenza, Assicurazione e Lavoro.

DECRETO-LEGGE 12 luglio 2018 , n. 87 .

Disposizioni urgenti per la dignità dei lavoratori e delle

imprese.

 

Il Decreto Legge 87/2018 noto anche come Decreto Dignità, pubblicato in gazzetta ufficiale il 13/07/2018 e in vigore dal 14/07/2018 ha introdotto le seguenti novità in materia di contratto a tempo determinato, lavoro somministrato, disciplina dei licenziamenti e delocalizzazione.

Fruizione benefici e contratti flessibili solo per le imprese che applicano Ccnl "leader"

Postato in Previdenza, assistenza, Assicurazione e Lavoro.

L’Ispettorato Nazionale del Lavoro, con riferimento particolare al settore del terziario, nel quale si riscontrano violazioni di carattere contributivo o legate alla fruizione di istituti di flessibilità, sottolinea l’importanza dell’azione di contrasto al fenomeno del dumping contrattuale, nei confronti delle imprese che non applicano i Ccnl sottoscritti da Cgil, Cisl e Uil ma i contratti stipulati da sigle meno rappresentative.
 
Ispettorato Nazionale del Lavoro - News 20 giugno 2018

Il licenziamento del socio lavoratore di cooperativa

Postato in Previdenza, assistenza, Assicurazione e Lavoro.

La problematica della duplicità dei rapporti rispetto agli atti estintivi: Cass. Civ. sez. lav., ordinanze di remissione 24 maggio 2017 n. 13031 e 13031
Le Sezioni Unite della Cassazione venivano investite di alcune questioni inerenti alla problematica della duplicità dei rapporti rispetto agli atti estintivi(9). In particolare, era necessario chiarire i seguenti cinque punti interpretativi.

Maggiore rappresentatività per deposito accordo sindacale

Postato in Previdenza, assistenza, Assicurazione e Lavoro.

L’Ispettorato Nazionale del Lavoro, con nota 17 maggio 2018, prot. n. 163, ha trasmesso alle sedi territoriali il parere relativo alle condizioni di deposito presso gli Ispettorati territoriali del lavoro dei verbali di conciliazione siglati in sede sindacale, ai sensi e per gli effetti di cui all’articolo 411 c.p.c. Si tratta di una questione sollevata dall’organizzazione sindacale Confederazione Dirigenti Quadri Impiegati dell’Agricoltura (Confederdia), la quale aveva segnalato all’INL il diniego, da parte di un ufficio territoriale, al deposito di verbali di conciliazione sottoscritti ex art. 411 c.p.c., motivato dalla presupposta carenza di legittimazione dell’organizzazione medesima. A riguardo, con la nota in commento, l’INL chiarisce che la verifica circa la maggiore rappresentatività dell’organizzazione sindacale, che ha assistito un lavoratore in sede di conciliazione ex art. 410 c.p.c., è prevista nei soli casi in cui la conciliazione sia stata disciplinata dal contratto collettivo di riferimento. (FONTE INL)

Ispettorato Nazionale del Lavoro - Nota 17.5.2018, prot. n. 163

 

Dove Operiamo

  • Toscana
  • Lazio
  • Emilia Romagna
  • Veneto
  • Liguria
  • Piemonte
  • Lombardia
  • Calabria

Partnership

  • Dare Futuro
  • Susini Sandro

I nostri uffici

  • Via Pistoiese, 387/G - 50145 - Firenze (IT)
    P.I. 05891390485 - iscrizione REA n° FI 583790
  • (39) 055 4220806
  • fax (39) 055 4361126